Libro Ulissux

L'Arte di tutelare la privacy

OS Ulissux
I segreti per proteggersi dalle minacce informatiche e navigare in Internet evitando intrusioni
e furti di dati.


Include il Vademecum
“ABC sicurezza informatica”

Naviga senza lasciare tracce per tutelare la tua privacy

Quando non si tratta di azioni compiute volontariamente, a volte, forze esterne possono limitare la tua capacità di utilizzare il computer e Internet in sicurezza.

Potresti essere vincolato da norme legali, da politiche aziendali messe in atto dai colossi del web che ti impediscono di svolgere alcune attività, dalla paura di ricreare un pericoloso precedente, dalla censura, dagli obblighi verso altri utenti e così via.

Sfortunatamente, però, tu non conosci (o ignori) il fatto che questi vincoli non limitano invece in alcun modo le attività dei criminali informatici.

Gli utenti che si considerano più “attenti”, cercando di aggirare questi vincoli, adottano “improbabili” soluzioni che possono spingerli ad agire in modi che non sembrano razionali e che hanno come unico risultato quello di mettere ancora più a rischio il loro patrimonio informatico.

Poi ci sono i veri utenti “sprovveduti”, quelli che vedono i pericoli del web semplicemente come un problema che non riguarda anche loro.

La nostra esperienza ci conferma che nessuno rimane escluso da queste insidie e come dimostra la storia di tutti i giorni, il problema che credi riguardi solo gli altri può diventare rapidamente anche il tuo. Questo vale non solo quando navighi nel web ma, più in generale, quando usi il tuo computer.

Come esperti di sicurezza informatica sappiamo che spesso, quando l’utente rifiuta di prestare attenzione alle condizioni per la sua sicurezza, la sua intransigenza non deve essere interpretata come un segno certo che stia agendo irresponsabilmente, ma può anche darsi che in realtà abbia le mani legate da fattori come la difficoltà nell’adottare soluzioni capaci di garantire la sua tranquillità.

Di solito, l’utente è quasi sempre convinto di aver preso le dovute contromisure per ridurre al minimo il rischio di esposizione, ed è proprio grazie a questa condizione di infondata tranquillità, che i criminali della rete scoprono più facilmente i suoi punti deboli e compiono i loro reati.

Al contrario, l’ utente diligente si domanda:
> Quali soluzioni devo adottare per difendere la mia privacy?
> Cosa posso imparare dalle testimonianze di chi ha già subito questi crimini per potenziare la mia sicurezza?

Per questa ragione abbiamo deciso di realizzare la nostra ultima pubblicazione e fare chiarezza su come preservare la privacy tua e di chi hai più a cuore.

OS Ulissux
La guida che contiene le indicazioni, immediatamente attuabili, per aiutarti a controllare i fattori di rischio presenti nel web, informandoti dei pericoli a cui vai incontro quando ti connetti alla rete, prima che si rivelino un problema irreparabile.

Ecco alcuni degli utili consigli che ricaverai da questo libro

Come incrementare la tua sicurezza attraverso un diverso approccio all’uso del computer.

Rafforzare la sicurezza diretta con il proprio comportamento, senza grandi investimenti nella ricerca di nuovi sistemi.

Tutte le misure necessarie come attributi sia della sicurezza che del “bravo” utente.

Qual è il percorso migliore praticabile anche da chi non ha alcuna conoscenza informatica. Non farti ingannare, proclama te stesso!

Le 4 verità che si trovano all’interno di una protezione efficace.

Come ci si sente, quando si cade vittima del crimine informatico? Approfondimenti sui perché questi attacchi sono considerati un grave pericolo potenziale.

Vademecum Sicurezza Informatica (se non lo sapevi, adesso lo sai).

Come proteggersi dalle minacce informatiche, navigare in Internet evitando intrusioni o furti di dati e realizzare soluzioni integrate.

e ancora...

Utente tornasole
Perché Internet riconosce al bacino degli utenti una caratteristica di non poco conto, ovvero l’essere il settore specifico che subisce le nuove e continue attività criminali.

Criterio relazionale
L’aumento esponenziale delle offerte da parte della rete, più o meno orientate alla “tutela dei dati”, ha portato alla definitiva accettazione del fatto che manca ormai quasi del tutto un criterio oggettivo ed efficace che consolidi la sicurezza della privacy degli utenti.

3 questioni importanti
Chi non usa un sistema di sicurezza per qualche ragione particolare?

18 ottime domande
Come sottoporre a un processo di reverse engineering ogni tuo comportamento.

Relazione a catena
Ecco cosa si aspettano gli utenti.

Il cambiamento
La sicurezza informatica dovrebbe essere considerata un servizio di pubblica utilità, la cui gestione non può avere come obiettivo esclusivo il profitto economico.

Business & Philadelphia
Internet, il mostro. L’utente, non riconosce se stesso come un vero e proprio effetto della natura “esterno” rispetto al mondo virtuale.

Difendi la tua riservatezza! Comincia subito.